Sviluppo Software – Il versionamento

Sviluppo Software – Il versionamento – (Controllo Versione)

Anche nello sviluppo di software ‘casalingo’ può capitare di avere a che fare con continue modifiche  del codice sorgente, più o meno radicali.

Mentre lo sviluppo procede, il programmatore sente il bisogno di salvare il proprio codice, mettendosi al riparo da eventuali perdite o danneggiamenti. Le varie versioni del codice possono essere salvate a mano copiando interamente la cartella del progetto, è una soluzione veloce che col tempo però può portare a fare confusione, rendendo difficoltosa l’organizzazione ed aumentando il rischio di sovrascritture o cancellazioni accidendali.

 

La domanda è: perchè non servirsi di un software di Controllo Versione, magari gratuito?

Propongo la soluzione seguente:

– registrazione online sul sito http://www.sourceforge.net, che offre uno spazio gratuitamente, oppure registrazione su Google Code (preferibile, perchè è più chiaro e molto più veloce)

– scarichiamo ed installiamo un software per il controllo del versionamento. In rete sembra essere  molto quotato “TortoiseSvn”.

 

Tortoise SVN si integra nel menu contestuale della shell, e permette il versionamento di qualsiasi cartella.

Vediamo come fare, e come utilizzarlo prima con Sourceforge, e poi con Google Code.

Dopo la registrazione sul sito http://www.sourceforge.net oppure http://code.google.com/, creiamo un progetto, scegliendo SVN come sistema di versionamento. Infatti esistono diversi sistemi: CVS, SVN, ed altri. Noi useremo SVN, che è l’acronimo di “SubVersioN”

Attenzione al nome del progetto. E’ case sensitive e non potrà essere cambiato successivamente.

Eseguire “import” su tutte le cartelle di interesse.

Eseguire il checkout del progetto, scegliendo la cartella di destinazione. Viene richiesto l’indirizzo url del progetto.

Per SouceForge – Inseriamo:  https://NOMEPROGETTO.svn.sourceforge.net/svnroot/NOMEPROGETTO, e poi, quando richiesto, nome utente e password.

Per Google Code – Inseriamo: https://NOMEPROGETTO.googlecode.com/svn. Il nome utente è l’username di accesso a google, mentre la password è generata automaticamente ed è indicata in una scheda di profile/settings, di google code.

 

Attenzione: il progetto deve essere prima caricato online (comando “import”) e poi scaricato (comando “checkout”). Poi saranno disponibili tutte le opzioni di TortoiseSVN, come Commit, Merge, etc…

Dopo ogni sessione di lavoro, oppure ogni qualvolta il programmatore lo vorrà, sarà possibile eseguire il comando “COMMIT” per rendere permanenti le modifiche, oppure il comando “UPDATE” per annullarle e ripristinare il progetto allo stato del COMMIT precedente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

wp-puzzle.com logo