Costruire un letto contenitore

Ecco una serie di appunti, più che altro fotografici, per la costruzione di un letto contenitore.

Partiamo dalla parte di ‘spionaggio’ con le fotografie di un letto contenitore visto in un negozio di arredamento, e con le misure dei pezzi necessari per la costruzione della staffa. (misure in centimetri)

 

Nelle immagini successive vediamo la parte del montaggio. Faccio notare che non è un lavoro di alta falegnameria, tutt’altro.  La costruzione del letto così come si vede in foto è molto semplice. Qualche competenza in più invece è necessaria per la costruzione della staffa. Meglio rivolgersi ad un bravo fabbro. E’ importante la scelta del pistone, che dovrà essere idonea al peso da sopportare. Il codice completo del pistone si vede in foto. Posso dire per esperienza che la staffa mal sopporta i materassi molto pesanti. In questo caso sarà meglio scegliere un modello di pistone compatibile in forma con quello indicato ma un po’ più potente.

37 Replies to “Costruire un letto contenitore”

  1. Ciao Tonino, grazie per aver condiviso questo progetto; era quello che cercavo.
    Un suggerimento: le molle a gas (i pistoni) possono essere acquistati a buoni prezzi dai rivenditori di ingranaggi, cinghie dentate ecc. ovvero chi si occupa di forniture industriali… è un prodotto comune utilizzato in meccanica. Un’altra cosa,per allungare la vita alle molle a gas sarebbe opportuno farle lavorare con lo stelo verso il basso.
    Queste molle recano indicato il carico in N (Newton, 1kgForza corrispondono a circa 9,8 N); perciò 1000N=102Kg di spinta max circa… Occhio quindi in fase di montaggio!
    Per un singolo credo che un paio da 550N siano più che sufficienti, mentre per una piazza e mezza (o alla francese) 2×750 o 800N.
    Se il materasso invece che in lattice di gomma è in lana… meglio abbondare di 150-200 N il carico delle molle.
    Ciao e buon lavoro…

  2. Ciao Tonino, grazie per aver condiviso questo progetto; era quello che cercavo.
    Un suggerimento: le molle a gas (i pistoni) possono essere acquistati a buoni prezzi dai rivenditori di ingranaggi, cinghie dentate ecc. ovvero chi si occupa di forniture industriali… è un prodotto comune utilizzato in meccanica. Un’altra cosa,per allungare la vita alle molle a gas sarebbe opportuno farle lavorare con lo stelo verso il basso.
    Queste molle recano indicato il carico in N (Newton, 1kgForza corrispondono a circa 9,8 N); perciò 1000N=102Kg di spinta max circa… Occhio quindi! in fase diontaggio

  3. Grazie, molto interessante!

  4. Buonasera, anche noi saremo interessati a creare un letto contenitore. ma la rete che abbiamo è larga 162cm lunga 200cm .e ho pannelli di misura di lunghezza 200cm e larghezza 40cm e spessore 2cm.
    il mio dubbio riguardo la lunghezza dei pannelli che uguale a quella della rete.

    • Secondo me, montando il meccanismo e la rete con la maggiore precisione possibile potrebbe anche andare bene. Siamo proprio precisi però. Al limite, perché non abbassare l’asse davanti o dietro per lasciare spazio alla rete?
      Come tolleranza, sicuramente è meno delicata di quella laterale, per la quale c’è sempre una minima oscillazioni dovuta al meccanismo. Davanti invece un paio di centimetri per infilare le mani, o per non schiacciarsele, farebbero comodo.

      • ciao tonino,io volevo sapere le misure dove posizionare i pistoni,e le asse x fare un letto da 180×200,io ho questo materasso,se x cortesia puoi mandarmi tutte le misure che mi necessitano x montare senza problemi grazie

        • volevo inoltre le misure del ferro a elle e anche dei piatti con le forature,cisono solo le misure dei fori ma non la misura totale dei pezzi grazi

  5. Buonasera, anche noi saremo interessati a creare un letto contenitore. L’unica cosa che non capisco è se la rete a doghe che abbiamo di un letto normale o in qualche modo riadattandola può andare bene. Grazie

    • Si, si usa usa rete a doghe normale, basta che sia possibile svitare le gambe.

  6. Sig. Tonino, avevo intenzione di modificare un normale letto singolo in contenitore. Che lei sappia, le misure della staffa devono essere della stessa misura del matrimoniale o possono essere ridotte? E per i pistoncini, possono essere più piccoli? Grazie

    • Scusa per il ritardo.
      Ritengo che le misure si possano mantenere invariate rispetto alla versione matrimoniale.
      Per quanto riguarda i pistoncini, visto che il peso del singolo è, più o meno, la metà del matrimoniale, direi che è il caso di usare pistoncini meno potenti.
      Non so darti altre indicazioni più precise sui modelli in vendita.
      Il rischio di usare gli stessi pistoni della versione matrimoniale è che il letto schizzi in su troppo velocemente col rischio di spaccare i perni della staffa, che sia difficoltoso tirarlo giù oppure (ma è difficile) che si apra solo.
      Credo che si possa pensare di montare pistoni del 30/40% meno potenti.

  7. ciao complimenti per la chiarezza dell’articolo, volevo chiederti pressappoco a quanto si aggira il costo del tuo letto grazie

    • All’epoca andai in una segheria, ed acquistai un pannello intero (mi sembra 2×3 metri), e loro fecero i tagli principali di cui avevo bisogno. In realtà tutti, vista la semplicità dei pezzi necessari, e mi rimase parecchio legno per diversi altri lavoretti. Se non erro pagai 180€. Spero di non avere detto fesserie, comunque è il costo di un pannello standard di multistrato di abete di 3 cm. I pistoncini costarono 30 o 35€ l’uno mentre la rete matrimoniale la trovai al mercatino dell’usato a 50€. La staffa invece fu realizzata da un amico…. in amicizia. In ogni caso stimerei in costo totale in circa 300€ o poco più, materasso escluso.

      • ti ringrazio

  8. Ciao mi servirebbe sapere lo spessore e la larghezza delle barre inoltre mi servirebbe sabere anche la misura del ferro ad L

    • Ciao, scusa per il ritardo, ormai avrai risolto…

      La barra a L misura 3x3x65 cm.
      Sono misure che non ho inserito nello schema perché non influiscono nel funzionamento della staffa. Dove non sono indicate, vuol dire che i pezzi possono essere dimensionati un po’ ad occhio. Semplicemente deve rimanere lo spazio necessario a praticare i fori per il fissaggio.

      (in realtà credo di essermi dimenticato di inserire quelle misure).

      Per il momento non ti so dire lo spessore del ferro usato. Lo misurerò.

  9. Viviamo in tre in un appartamento di 72mq e lo spazio non è mai abbastanza. Ho proposto a mia moglie di modificare il nostro letto a due piazze con il vs progetto, ma mi ha mosso un appunto che vorrei girarvi: come ovviare alla impossibilità di poterci passare di sotto con l’aspirapolvere?

    • Hihi, è una guerra. La mia ancora oggi propone di sostituirlo con un letto classico proprio per tale difficoltà.
      Puoi alzare i piedini o modificare il progetto alzandolo un po’, ma a quel punto rischi di perdere il vantaggio del contenitore.
      Lei, pur lamentandosi un po’, ci passa sotto con la scopa catturapolvere. Sono fatte apposta, sono particolarmente piatte, costano pochissimo e le trovi al Penny Market, Eurospin, etc…
      Riesci a passarci sotto anche col “super mocio revolution Vileda”.
      Proponendole gli attrezzi giusti dovresti riuscire a vincere le sue resistenze, finché non ti dirà: “O me o il letto contenitore”.
      A quel punto sarai libero di dormirci sopra anche diagonale. 🙂

  10. non ci sono le misure delle barre

    • Sono nella prima fotografia.

  11. Ciao a tutti,

    anche io alle prese con la costruzione di un letto su misura per mio figlio.
    Ho visto lo schema del meccanismo di apertura e il pistone.

    A proposito di quest’ultimo, si può acquistare direttamente dal sito precom? Se no, dove si può trovare? nel caso quale è il costo approssimativo?

    Grazie per le info, e complimenti per il sito, davvero ricco di spunti!

    Tra l’altro ho visto che c’è anche la sezione “arduino”…non la a pro sennò so già che mio figlio dormirà a terra per le prossime settimane, ma appena finisco…è mia!

    • Non so se Precom venda direttamente a privato. Prova a chiamarli, ho visto che a sul loro sito, a sinistra, c’è il loro numero di telefono.
      Il costo esatto purtroppo non lo ricordo. Credo di avere speso circa 60€ (o forse poco di più) per entrambi i pistoni.

      Allora… ti attendo nella sezione Arduino. Dai anche un’occhiata alla sezione domotica, che in fin dei conti gira sempre intorno ad Arduino. A presto.

  12. Ciao ma le tue misure sono 193×166 deduco per la rete 190×160,e’ necessario abbondare con qualche centimetro da tutti i lati per compensare la rete in movimento?grazie per la guida…sto realizzando anche io il letto.

    • Io ho usato del multistrato levigato da 3 cm (2.8 in realtà) e le misure tengono conto del fatto che quando unisci due assi a formare un angolo retto necessariamente una parte dovrà essere 3 cm più lunga. In ogni caso abbonda pure di mezzo cm per lato, che male non fa, giusto per non rischiare che eventuali disallineamenti della rete e/o della staffa creino qualche problema in seguito.

    • sì la rete è 190*160

  13. Ciao Tonino, mi sto cimentando alla costruzione di un letto contenitore.
    Ho trovato il pistone di cui parli (16-4-03635) – Sul sito dell precom leggo che la corsa di questa molla è 145 mm . Sei riuscito ad ottenere un’apetura sufficiente ?
    Non credi che un pistone con corsa maggiore (ed 195 mm cod. 16-4-01809) possa agevolare il lavoro ? Grazie 1000!

    • Si, con quel pistone, che è lo stesso montato in molti letti contenitori in vendita nei negozi di arredamento (almeno sino all’anno scorso), ottieni una buona e sufficiente apertura.
      Aumentando la corsa rischi di avere difficoltà a tirare giù rete e materasso, una volta alzati, perchè il meccanismo, per come è fatto, concedimi il termine, potrebbe bloccarsi.
      Per rendertene conto potresti costruire un modello con piccole assi di legno ed alcune viti, giusto per capire il tipo di movimento ed i suoi limiti.

      • Ovviamente posizionando il meccanismo più verso la testata aumenta l’apertura, ma aumentano anche le forze in gioco.
        Inoltre dovrò fare sostanziali modifiche perchè lo farò con 2 reti singole e 2 aperture separate. Grazie per ora !

        • Ciao,
          nella foto 14 si vede che l’asta di ferro dove è collegato il pistone ha un incavo: a cosa serve ?

          Grazie!

          • L’incavo serve a consentire la chiusura del meccanismo (rete abbassata).
            Nella versione commerciale le giunture occupano meno spazio, infatti come vedi dalle foto sono fatte con un sistema diverso da viti e bulloni, quindi le parti, in chiusura, si sovrappovengono senza toccarsi.
            Nella mia versione invece ho usato viti e bulloni, che occupando più spazio non consentivano la chiusura completa.
            L’incavo, e si vede anche dalla foto, è una modifica che è stata necessaria dopo l’assemblaggio, quando ci siamo accorti del problema.
            La parte che in chiusura entra nell’incavo è il punto in cui è fissata l’asta del pistone.
            Visto l’indebolimento della parte dopo la realizzazione dell’incavo, abbiamo pensato di aggiungere un piccolo rinforzo dietro. (si vede dietro l’incavo)

          • Riguardando le foto mi sono reso contro che lo spessore delle giunture non c’entra niente.
            Il problema potrebbe essere dovuto alla dimensione del ferro che ho usato, leggermente più largo dell’originale. Oppure, forse, un errore di misurazione o di montaggio di qualche millimetro.
            Comunque, ricordo che l’incavo che è stato realizzato è abbondante. Avremmo potuto farlo anche un po’ più piccolo.

            Sono a disposizione nel caso tu abbia bisogno di altre foto o misure.

            Nel caso tu voglia documentare fotograficamente la tua realizzazione, sarò felice di pubblicarne il risultato.

      • un’altra domanda (poi facciamo tutto un prezzo :-)Noto che hai montato i postoni capovolti rispetto al normale posizionamento…come mai ?

        • Ho seguito la disposizione del meccanismo originale, ma non credo ci sia alcun problema a montarlo al contrario.

  14. Spiegazioni molto utili, sono a buon punto con il progetto ma ho bisogno ,maggiori informazioni sul pistone, con quei codici non si trova…es. quanto è lungo a riposo e tutto estenso?
    grazie

      • ciao ho sempre voluto costruire un letto contenitore x casa mia il progetto e molto interessante, sono fabbro e vorrei costruirmi il meccanismo, la tua configurazione e molto chiara ma solo una cosa vorrei sapere: le staffe che misura hanno e i fori a che distanza. grazie

        • Nell’immagine sopra ci sono le distanze tra i fori. In effetti non ho scritto la misura totale dei pezzi, ma si tratta solo di aggiungere qualche cm per i fori per il fissaggio al legno. Se ne hai necessità posso misurare con più dettaglio le mie staffe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

wp-puzzle.com logo