Google cambia la privacy policy–Una password per tutto

“Miglioreremo sicurezza e risultati” dicono i Big di Google.

Dal 1 marzo 2012 entreranno in vigore le nuove regole per la privacy. Dalle attuali sessanta regole per la privacy si passerà ad un formato unico per tutti i suoi servizi.

Prima i vari servizi del gigante americano non “dialogavano” tra loro dal punto di vista delle policy di accesso. Adesso riconosceranno automaticamente un utente in qualunque ambito Google questo si muova.

Sul web  rimbalzano già le polimiche di chi non accetta che google gestisca in modo integrato “tutte” le informazioni dell’utente. L’azienda di Mountain View puntualizza che le polemiche sono basate su interpretazioni non corrette della nuova policy.

In realtà, dichiara, l’utente avrà una migliore visione globale dei propri dati, oltre che un maggior controllo del proprio profilo di sicurezza. Promette inoltre un sensibile miglioramento dei propri servizi.

Ed aggiunge: l’utente non potrà esercitare “l’opt-out”, cioè o si accettano i nuovi termini di Google oppure niente. La modifica della struttura è importante, e non ammette “retrocompatibilità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

wp-puzzle.com logo