NAS (OpenMediaVault) con il Raspberry

Una buona alternativa per trasformare il nostro SBC (single board computer) in un NAS è la distribuzione, basata su raspian, OPENMEDIAVAULT.

Questa è la homepage:

Si tratta dell’interfaccia grafica di OMV, raggiungibile all’indirizzo IP che il nostro router ha dato al RPi (nel mio caso è http://192.168.1.120), attraverso la quale abbiamo a disposizione tutti i servizi necessari a gestire un NAS.

Ecco alcune voci di configurazione:

Sistema: rete, notifica, gestione alimentazione, job pianificati, gestore aggionamento, plugins;

Storage: dischi fisici, SMART, gestione raid, file system;

Gestione Permessi d’Accesso: utente, gruppo, cartelle condivise;

Servizi: FTP, NFS, Rsync, SMB/CIFS, SNMP, SSH, TFTP

Diagnostica: cruscotto, informazioni di sistema, log di sistema

I servizi configurabili sono parecchi e ciò rende possibile la gestione del NAS in modo completamente visuale.

Purtroppo abbiamo nuovamente modo di notare come il Raspberry Pi, pur mostrandosi ricco di supporto e di distribuzioni utilizzabili, non possiede una grande capacità di calcolo. La percentuale di utilizzo della CPU, a riposo, spesso è al 100%.

Appunti:

di default:

nome utente: admin

password: openmediavault

Abilitare SSH

Di default SSH è abilitato ma non lo è il relativo utente.

Per farlo andiamo nella sezione Gestione Permessi d’Accesso / Utente, modifichiamo l’utente pi, aggiungiamo la nostra password, ed inseriamolo nel gruppo ssh.

Montare un hard disk USB

Tutte le unità collegate al Raspberry sono visibili nella scheda Dischi Fisici, ma per montarli bisogna andare nella scheda File System, selezionare l’unità e cliccare su “monta”.

Condividere cartelle

Una volta montato il file system, occorre condividere una cartella dalla sezione Gestione Permessi d’Accesso / Cartelle condivise, e poi inserire la stessa cartella (comparirà in un elenco a tendina) nell’elenco delle condivisioni di Servizi / SMB/CIFS.

Facile, veramente molto facile “costruire” un NAS in questo modo.

Sul campo però qualcosa non torna. La velocità di trasferimento non si avvicina a quella permessa dalla connessione ethernet  100 Mbps, pari cioè a poco meno di 12 MByte/s, e per il trasferimento di un file unico di circa 4Gb si assesta infatti a circa 2,4 Mbyte/s.

Durante il trasferimento l’interfaccia web rallenta sensibilmente quasi a diventare inutilizzabile, e questo fa pensare ad un limite delle risorse del sistema:

NOTA: Lo stesso sistema realizzato con la scheda Banana Pi trasferisce a mediamente a poco meno di 10Mbyte/s, durante il trasferimento l’interfaccia grafica rimane utilizzabile ed l’impiego medio della CPU e riposo non supera il 20%.

Trasmission (client torrent) e miniDLNA

E’ possibile installarli nella sezione plugin.

15 Replies to “NAS (OpenMediaVault) con il Raspberry”

  1. Ciao, io uso Openmediavault su Raspberry 3 e la velocità a stento raggiunge i 5-5.5MBps nonostante la cpu non superi il 30% e sia il PC che il Raspy siano collegati in LAN. Sai come potrei risolvere? E secondo te qual è la velocità massima che potrei raggiungere con entrambi collegati in WiFi?

    • Io ho usato sia Rp3 che Rp2 e non cambia nulla, ma in entrambi i casi la velocità era al limite dei 100Mbit cioè intorno ai 10 / 11 MBPS. Su Rp3 con Wi-Fi non conviene a meno che l AP sia vicinissimo e senza pareti di mezzo, almeno questo per me. Una info? Usi una chiavetta usb o un hd?

    • Verifica la velocità della tua wifi.
      Se sei connesso a 45 Mbps sei al limite della banda.
      Calcola così: 45000000/8 diventano byte.
      Dividi una volta per 1024 ed hai i KByte, dividi ancora per 1024 ed hai i MByte.

  2. Ciao,
    complimenti per l’articolo.

    Se collego una pennetta USB per esempio da 128 Gb, viene vista come storage o devo per forza usare un hard disk esterno?
    Grazie, daniele

    • Non ho modo di provare al momento. Per la Pen drive non ci sono problemi. Qualcuno può verificare se una Pen drive da 128 GB viene letta correttamente?

  3. Ciao, sto provando ad installare openmediavault su raspberry, na causa niubbaggine non riesco.

    Esiste una distro apposita chiamata openmediavault,oppure va installato raspbian e poi omv?

    In entrambi i casi, sapreste linkarmi le fonti dove trovare i file ? Io proprio non riesco a capire, le guide che ho trovato mi confondono.

    Grazie

  4. Ciao, è da mesi che sto usando OpenMediaVault su Rasberry pi 2 e funziona perfettamente, ma ha una pecca: non si aggiorna e non scarica i plug-in.
    Qualcuno ha informazioni in merito?

  5. Grazie mille . Pensavo di usare il RPI3 ma credo che basti il 2 che consuma anche meno. Hai provato ad installare il plugin di PLEXMEDIASERVER? Se si mi sai dire come va?

    • RP2 è già un quadcore, quindi andrà benissimo. Io col BananaPi, che come detto è un dualcore, raggiungoquasi il massimo del trasferimento, a patto ovviamente di usare ethernet gigabit.

  6. Quale Raspberry hai utilizzato ?

    • Io ho usato il BananaPi, che ha un processore dualcore ed 1Gb di RAM.
      Eviterei il Raspberry prima versione è punterei direttamente al Raspberry2, decisamente più potente.

    • Io uso RP2 con installato l’ultima versione di OpenMediaVault e va benissimo tanto che sullo stesso ho messo anche Openhab senza avere problemi.

  7. Pingback:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

wp-puzzle.com logo