Un breve sguardo a tre telecamere WiFi

Questo breve articolo per dare uno sguardo a tre telecamere IP WiFi:

  1. Mibao G1: la più economica delle tre, buona risoluzione, visione al buio sufficiente, movimenti PT (Pan Tilt) veloci e precisi, intelligenza artificiale a bordo, niente webserver;
  2. Reolink RLC-510WA, piu costosa della prima, ottimo rapporto qualità prezzo. Telecamera fissa, ottima risoluzione, ottima visione al buio, IA e webserver a bordo;
  3. Reolink E1 Outdoorun, poco più costosa delle prime due, caratteristiche video come la precedente Reolink, e come la precedente IA e webserver a bordo; movimenti PTZ (pan tilt zoom).

Vediamole un po’ più nel dettaglio. L’articolo non vuole essere esauriente, ma vuole rispondere ad un paio di domande che non si trovano facilmente in rete.

  1. Posso configurare la telecamera usando il browser invece dell’app, e posso vedere il video senza app?
  2. Posso configurare la telecamere con altre app?

Mibao G1

La prima, la Mibao G1, si usa con l’applicazione YI IoT App. La risoluzione del suo sensore è di 1296p, cioè quasi 3MP. Non è possibile configurarla usando il browser e neanche vedere il video in altri modi se non usando l’applicazione YI IoT App. Probabilmente è compatibile solo con la sua app e con niente altro. Come tutte le telecamere WiFi simili a questa, ospita l’alloggiamento per una scheda di memoria microSD ed il suo alloggiamento è ben protetto sia dall’umidità che dalla rimozione. Registra l’audio e consente di parlare attraverso l’app. La qualità dell’audio è ottima.

Esiste un hack molto interessante che permette di “aprire” questa telecamera al mondo esterno, nel senso che le permette di collegarsi ai sistemi NVR (Network Video Registrator) oppure ad app generiche. Si tratta del firmware, alternativo all’originale, di nome “yi-hack-Allwinner-v2“, che al momento in cui scrivo è alla versione 0.1.9. Il firmware si trova sul sito GitHub.

L’intervento si fa semplicemente copiando i file (quelli giusti per questo modello che si possono scaricare da GitHub) sulla microSD. Non è invasivo ed è reversibile semplicemente formattando la microSD.

Cosa ci da in più il firmware yi-hack-Allwinner-v2?

Tra le altre cose, ci da la possibilità di avere il flusso video con il protocollo RTSP, usando il seguente url:

rtsp://192.168.1.104/ch0_0.h264

dove chiaramente il numero 192.168.1.104 è il numero IP della telecamera. Ognuno metterà il numero che il server DHCP ha assegnato alla telecamera.

Il firmware alternativo inoltre offre altre interessanti opportunità, completamente assenti con quello originale, che si possono leggere sulla home page del progetto. Tuttavia, la telecamera con tale modifica diventa instabile, non tutto funziona (come il server ONVIF), ed a me si è bloccata tre volte nel giro di un mese.

Per concludere, considerando il prezzo contenuto, la ritengo una ottima telecamera di fascia bassa per chi non ha esigenze particolari. L’intelligenza artificiale di cui dotata non è niente male. L’app è fatta bene, le notifiche arrivano istantaneamente e sono molto affidabili, infatti molto difficilmente riceverete notifiche a causa di foglie o rami che si muovono, salvo il moscerino di passaggio, che di notte viene illuminato dal led all’infrarosso, a volte viene segnalato come “rilevamento umano”. Meno efficiente il tracking, cioè il sistema che segue gli oggetti in movimento. Funziona molto bene ma spesso la telecamera ruota da sola, non ho capito se lo fa per aumentare il campo di sorveglianza oppure se per la sua estrema sensibilità.

Senza l’abbonamento attivo al cloud di Yi è possibile, anche senza scheda microSD installata al suo interno, ricevere le notifiche e vedere 5 secondi di video.

La definizione del video, la cui risoluzione è di poco inferiore a 3 MP (megapixel) (che corrispondono all’immagine con risoluzione di 2048×1536), è buona, ma la visione notturna delude un po’. L’immagine infatti si vede ma risulta impastata, quasi fosse un disegno a pastello.

Visione notturna
Visione serale con luci accese

Reolink RLC-510WA

La telecamera WiFi Reolink non sarebbe paragonabile alle altre due, perchè è una telecamera fissa, al contrario della Mibao G1 che si muove nelle tre direzioni e della Reolink E1 Outdoor che si muove nelle tre direzioni ed ha uno zoom ottico.

La RLC-510WA ha una risoluzione di 5MP (quindi una risoluzione di 2560×1960), l’obbiettivo è ottimo e la visione notturna rimane sufficientemente limpida anche con poca luce.

E’ una telecamera Wifi ma ha anche un ingresso ethernet e, solo per la configurazione iniziale, è necessarie questo collegamento, cioè via cavo con il cavo ethernet collegato al router. Possiede un alloggiamento per la scheda microSD che è chiuso da sportellino ermetico, quindi ben protetto dalle intemperie.

Si usa con l’app Reolink ma, come ho scritto sopra, ha un webserver ed al contrario delle telecamere di fascia più bassa può essere collegata anche a sistemi alternativi, come applicazioni di terze parti e sistemi NVR.

Tramite il webserver le impostazioni si possono modificare dal browser e, sempre dal browser, è possibile vedere il video. Dalla pagina web si possono impostare anche i parametri relativi alla risoluzione del video, sia nella versione alta risoluzione che in quella a bassa risoluzione. Si possono modificare anche il framerate ed il bitrate.

Il flusso video si “intercetta” usando il seguente url:

rtsp://admin:password@192.168.1.105:554/h264Preview_01_main

rtsp://admin:password@192.168.1.105:554/h264Preview_01_sub

dove 192.168.1.105 va modificato con l’IP corretto della vostra telecamera e admin e password rispettivamente con nome e password dell’utente impostato.

Il rilevamento di persone e veicoli è molto efficiente e le notifiche inviate dall’applicazione davvero impeccabili. Niente falsi allarmi (salvo il ragnetto che decide di fare la ragnatela davanti l’obbiettivo e passeggia avanti e indietro tutta la notte, illuminato dai led all’infrarosso).

Registra l’audio con un’ottima qualità. In questo caso l’audio è monodirezionale, quindi non parlare attraverso l’app e fare riprodurre la nostra voce dalla telecamera.

Reolink E1 Outdoor

Nulla a che vedere con la Mibao G1. Altro ordine di prezzo, altra qualità, altro software, dunque un livello nettamente superiore. E’ una ip camera da 5MP, con zoom da 3x.

Il software, sia da app che da web browser, consente di manovrare sia il PTZ che la messa a fuoco. Come la Mibao G1, anche in questo caso l’audio è bidirezionale e la qualità è ottima. Il movimento della Reolink è leggermente meno veloce rispetto alla Mibao.

Il software consente di memorizzare e poi richiamare delle posizioni PTZ predefinite. La velocità dei movimenti PTZ è leggermente più lenta rispetto alla Mibaio G1.

Al contrario della RLC-510WA non è necessario il collegamento del cavo ethernet per la prima configurazione.

Il flusso video si “intercetta” con il seguente link (ad esempio, con l’applicazione VLC):

rtsp://admin:password@192.168.1.102:554/h264Preview_01_main

rtsp://admin:password@192.168.1.102:554/h264Preview_01_sub

dove 192.168.1.102 va modificato con l’IP corretto della vostra telecamera mentre ad “admin” e “password” vanno sostituiti il nome e la password dell’utente che avete impostato. Il tipo di streaming “main” e “sub” si riferiscono alla qualità alta e bassa del flusso video, cioè la massima qualità oppure una qualità più bassa ma più scorrevole.

Questi sono alcuni passaggi, eseguiti con l’app Reolink, per la prima configurazione della telecamera Reolink E1 Outdoor:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

wp-puzzle.com logo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.