Scegliere un alimentatore di ricambio per notebook

Un breve e banale post, che può servire ad orientare chi ‘perde’ prematuramente il proprio alimentatore per il PC portatile.

Si può scegliere il ricambio originale, pagandolo a caro prezzo, oppure sceglierne uno universale, più economico.

Ciò che può creare perplessità riguardo l’acquisto è la dimensione dell’alimentatore universale, spesso più ingombrante rispetto all’originale. E la dimensione cresce con la potenza in Watt indicata sulla confezione, che va scelta opportunamente.

 

Come scegliere?

1) prendere il vecchio alimentatore, e leggerne le caratteristiche. In particolare leggiamo i valori indicati dopo la parola “OUTPUT”. Ad esempio: 19V — 3,42A. Questo vuol dire che avrò bisogno di un alimentatore da 19 Volts e da (Potenza= 19*3.42= 64.98W) almeno 65Watt. Acquisterò quindi un alimentatore da 70W, ideale per le mie esigenze e sicuramente un po’ più economico e meno ingombrante rispetto ai modelli da 90W, 120W, etc… assicurandomi ovviamente che possa fornire, tra le altre, anche la tensione di 19Volts.

2) leggere marca e  modello del vecchio alimentatore e ricercarlo su google, al fine di conoscere lunghezza e diametro dello spinotto di collegamento al PC. Non dimentichiamoci infatti che il nuovo alimentatore universale dovrà collegarsi in modo stabile e sicuro al PC, senza falsi contatti o distacchi involontari, pena il rischio di danneggiare il computer; Ad esempio, leggo in rete che il mio alimentatore/PC ha uno spinotto di alimentazione di dimensioni 5.5mm x 1.9mm. Dovrò assicurarmi quindi che il nuovo alimentatore universale possegga, tra gli spinotti in dotazione, quello che mi serve.

3) Importantissimo, prima di collegare l’alimentatore universale al PC, regolare la tensione di alimentazione con un giraviti oppure con la chiavetta in dotazione. Tale tensione, una volta impostata, non dovrà più essere cambiata.

13 Replies to “Scegliere un alimentatore di ricambio per notebook”

  1. Il mio pc ha già bruciato tre alimentatori ….
    Tutti al limite dei 70 watt (probabilmente la causa è il surriscaldamento e l’utilizzo di supporti con ventola … Che aumentano il consumo ….)
    Lamia domanda è …. Utilizzare un alimentatore di potenza decisamente superiore all’originale (120 o 150 watt contro i 70) può avere conseguenze nefaste?
    .
    Io non credo ma il negoziante …. Ha lasciato intendere che…non è cosa buona.

    • Assolutamente nessuna conseguenza. L’importante è che la tensione sia quella giusta e che la potenza (che è espressa in watt) non sia inferiore.

      • Grazie ….
        Ps
        (Da pensionato….)
        Ho smontato l’alimentatore ….speravo di poter identificare un ” filo bruciato ” nella bobina … Pensavo di ribobinarlo (lo feci con successo una 40ina di anni fà ..) ma … Niente da fare un filmato in rete insegna a riparare un alimentatore … ma si limita alla sola sostituzione del cavo rovinato ….
        Non sarebbe male …. Ridurre la nostra dipendenza dalle importazioni distribuendo un po’ di conoscenza.

        • Una volta gli alimentatori erano costituiti da trasformatore, diodi raddrizatori, condensatore zener e transistor. Oggi non è più così. Generalmente gli alimentatori hanno configurazioni switch, che sono un po’ più complicati ma hanno tanti vantaggi. Ne esistono tanti tipi e modelli , tutti si riconducono allo stesso principio, e fare una guida credo sia complicato. E poi spesso le ditte mantengono intatta la custodia variando sensibilmente il circuiti interni senza rilasciare alcuna specifica…
          Una volta era tutto più bello :-)…. Ma pensa alle possibilità di oggi…

          • Hai ragione ….. Ma un alimentatore è solo un alimentatore …… che deve avere in entrata un 220 alternato … Circa …. Ed in uscita un 19.5 fisso ….
            Quasi quasi mi metto a cercare i vecchi opuscoli della scuola radio Elettra …. Magari scopro che il passatempo della gioventù ….. Torna ad essere piacevole …..
            Ciao e grazie …

          • Otterrai un alimentatore più ingombrante e pesante, magari un po’ meno stabile, ma otterrai anche l’insostituibile soddisfazione di averlo costruito con le tue mani. 🙂 Chi non ha la passione non può capire!

  2. Ok!! grazie mille… sei stato gentilissimo ed esaustivo!

  3. Grazie mille Tonino, quindi posso comprare un 120W???
    tipo questo: http://cgi.ebay.it/ALIMENTATORE-RETE-CASA-AUTO-UNIVERSALE-NOTEBOOK-120w-/250676452667?pt=Ricambi_automobili&hash=item3a5d7b1d3b#ht_1937wt_1139

    oppure meglio uno specifico tipo questo:http://cgi.ebay.it/Alimentatore-PER-Acer-TravelMate-2700-3000-2600-20V-6A-/270624210408?pt=Tastiere&hash=item3f0275bde8#ht_5566wt_905

    altrimeti potrei tagliare la testa al toro e prendere questo:http://cgi.ebay.it/Alimentatore-NUOVO-ACER-ASPIRE-1600-5000-19V-6-3A-/320757911803?pt=Alimentatori_e_caricabatterie_per_Portatili&hash=item4aaea950fb#ht_1208wt_905

    Quale mi consigli? considera che il pc vale poco, è vecchio, costerà un centinaio di euro!! grazie della tua gentilezza e cortesia

    • Ma, guarda.
      Se ti capita di usare il PC in macchina, quello economico potrebbe essere una buona soluzione. Non ci sono le misure, immagino che potrebbe essere un po’ più ingombrante rispetto agli altri.
      Assicurati che venga fornito un jack compatibile. (5.5mm*2.5mm ?)

      Si, 120W va bene.

  4. ciao, il tuo post è utilissimo, io però ho un problema, l’alimentatore che usavo era già uno di quelli universali, adesso ti chiedo se i parametri posso leggerli anche alla batteria oppure dietro il notebook, intanto ti mando i dati che riesco a leggere

    Notebook: DC Rating 20V(simbolo corrente continua)6A

    Batteria: 14,8V (simbolo corrente continua) 4300mAh for use with model ms2138 only

    • Puoi leggere i parametri dietro il notebook, se ci sono.
      E’ un ACER? In giro per la rete, inserendo il codice della batteria, leggo che la tensione dell’alimentatore originale è 19V, corrente massima 6,3A.

      Comunque per l’acquisto puoi fidarti di ciò che c’è scritto sul notebook. 20V, 6A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

wp-puzzle.com logo